Eventi

Torna indietro Ricerca

Giuseppe Ettorre & Pierluigi di Tella - Entroterre Festival

ClassicoAntico

Domenica 4 agosto alle ore 21:30 al Teatro Ex Seminario di Bertinoro, si terrà il concerto di Giuseppe Ettorre & Pierluigi di Tella per la rassegna ClassicoAntico.

Ingresso a pagamento € 10 intero, € 8 ridotto

Giuseppe Ettorre

Nato a Ravenna, inizia gli studi musicali, sotto la guida di Leonello Godoli, al Liceo Musicale di Forli’. Ancora studente, vince il I premio al concorso nazionale “Città di Sesto S.Giovanni” e viene iscritto all’albo della Reale Accademia Filarmonica di Bologna. Diplomatosi col massimo dei voti al Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro, viene scelto per far parte dell’Orchestra Giovanile della Comunità Europea (ECYO), dove incontra Franco Petracchi, che segue dapprima al Corso di Perfezionamento “W.Stauffer” di Cremona, per cinque anni, e poi all’ Accademia Chigiana di Siena, dove ottiene il Diploma d’Onore e una Borsa di Studio intitolata a G.Bottesini quale migliore allievo. Premiato al Concorso “Bottesini” di Parma, vincitore del Concorso Internazionale di Stresa e, nel 1991, del prestigioso Concorso dell’ARD di Monaco di Baviera (II premio con primo non assegnato), svolge un’ intensa attività concertistica, cameristica e didattica. Come solista, ha suonato anche con l’Orchestra dei Bayerischen Rundfunks (Concerto di Koussevitzky e “Rapsodia Elegiaca” di Mortari), con la Nordwest Deutsche Philarmonia (Concerto n.2 di Bottesini) e con l’Orchestra d’archi di Tolosa (“Gran duo Concertante” e “Passioni Amorose” di Bottesini ); in duo con Stefano Madona al pianoforte ha inoltre partecipato a numerosi Festivals, fra cui Musica Riva (Riva del Garda), Ticino Musica e Schaffhausen (Svizzera). Per quanto riguarda la musica da camera, ha eseguito, fra l’altro, presso il Teatro alla Scala il Quintetto di Prokofiev, il Duetto di Rossini e, di Bottesini, il Duo “I Puritani” per violoncello e contrabbasso, il Gran duo per clarinetto e contrabbasso e il “Bolero”, nonché al Teatro Alighieri di Ravenna il Quintetto “La trota” di Schubert, con il Trio d’Archi della Scala e la partecipazione di Riccardo Muti al pianoforte. Dal 1991 è Primo Contrabbasso dell’Orchestra e della Filarmonica della Scala: con quest’ultima, nella stagione concertistica 2005/2006, ha eseguito come solista l’aria “Per questa bella mano” di W.A. Mozart, con la direzione di Kazushi Ono. Insegna a Milano presso l’Accademia della Scala e presso la Scuola Musicale, a cui si aggiungono le masterclasses tenute a Capbreton (Francia), Segovia, Cordoba e Granada (Spagna), Lisbona (Portogallo), Ticino Musica (Svizzera), Stoccolma (Svezia), Portogruaro e Ferrara (G.Mahler International Academy), nei principali conservatori italiani, alla Guildhall School of Music e al Royal College di Londra, e presso i Conservatori di Parigi, Lione e Pau. Suona uno strumento di Custode Marcucci (1890 c.a.).

Pierluigi di Tella

Concertista, didatta e Coordinatore artistico dell’Istituto Musicale “A. Masini” di Forlì conduce da tempo un’attenta ed accurata ricerca musicale fondata sulla valorizzazione di repertori insoliti ed originali e predilige la condivisione dei contenuti musicali del repertorio che egli affronta con i propri ascoltatori, interagendo con essi in modo immediato e diretto. La sua attività concertistica lo ha portato ad esibirsi in Italia, Danimarca, Norvegia, Spagna, Portogallo, Svizzera, Brasile, Bulgaria, Kosovo, Albania e, in veste di solista, con varie Orchestre tra cui l’Orchestra Fi- larmonica Nazionale della Repubblica Moldava, l’Orchestra da Camera dell’Accademia di Tirana, l’Orchestra Sinfonica Ucraina di Kiev, l’Orchestra Filarmonica di Bacau, l’Orchestra Pro Arte Marche, l’Orchestra del Teatro Regio di Parma, l’Orchestra di Stato di Vidin, etc.

Come camerista ha collaborato con i prestigiosi “Quartetto di Cremona”, “Gli Strumentisti del Teatro Alla Scala” di Milano, “Nuovo Quartetto Malatestiano”, “La Camerata del Titano”, con Paolo Carlini (Primo fa- gotto dell’Orchestra della Toscana), Alessandro Serra e Giuseppe Ettorre (Primi contrabbassi del Teatro Alla Scala). È stato pianista collaboratore a corsi di perfezionamento tenuti da Julius Baker, Diego Dini Ciacci, Paolo Carlini e, da diversi anni, collabora nei corsi estivi di alto perfezionamento di Bertinoro (FC) tenuti da Ales- sandro Serra e Giuseppe Ettorre. Dal 2015 è pianista collaboratore all’Accademia Chigiana di Siena. Vincitore di Concorsi Nazionali ed Internazionali, tiene Corsi di Perfezionamento Pianistico ed è stato spesso membro di giuria in Concorsi Pianistici. Ha effettuato diverse incisioni discografiche e, per la storica Casa Editrice “Carrara” di Bergamo, cura la collana didattica, di 12 volumi con CD allegato, “Biblioteca del Giovane Pianista”. Diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna ha seguito corsi di perfe- zionamento in Italia e all’estero con musicisti di fama internazionale ma determinanti per la sua formazione artistica sono stati gli studi con il M° Sergio Fiorentino e, per l’alto perfezionamento della tecnica, Gilbert Cook alla “Ecole Supérieure de Piano” in Svizzera. È docente presso il Conservatorio “F. Morlacchi” di Perugia.

Caricamento...